Evento

Inaugurata la seconda edizione del Master Universitario di secondo livello organizzato dal Gruppo Merlo in collaborazione con il Politecnico di Torino.

26 maggio 2020
Dopo il grande successo del primo Master Universitario di secondo livello, organizzato dal Gruppo Merlo insieme al Politecnico di Torino, conclusosi a inizio 2020 con l’assunzione di 11 ingegneri a tempo indeterminato, il Gruppo Merlo e l’Ateneo torinese ripartono con la seconda edizione del progetto di Master Universitario di secondo livello.
Il Master in “Industrializzazione di macchine telescopiche modulari: metodologie progettuali e di processo” è stato presentato lunedì 25 maggio presso il Centro di Formazione e Ricerca del Gruppo Merlo.
Il progetto coinvolgerà per due anni 12 neo-laureati magistrali in ingegneria, i quali sono stati assunti con contratto di Apprendistato di Alta formazione e di Ricerca per il conseguimento di un Master Universitario di 2° livello. Il master si svolgerà sia in aula (presso la sede del Politecnico di Torino sita al Lingotto e presso il Centro Formazione e Ricerca Merlo) che in azienda (sotto la guida di tutor aziendali che il Gruppo Merlo ha individuato tra i propri tecnici con esperienza nei diversi reparti).
Lo scopo del Master è quello di far acquisire ai partecipanti competenze trasversali, in aggiunta a quelle già acquisite nel corso del loro percorso universitario, e inserirli progressivamente nel proprio organico, con una modalità di alternanza Università-Lavoro. In questo modo, i giovani ingegneri acquisiranno le competenze necessarie a progettare e industrializzare una nuova generazione di macchine telescopiche modulari, in grado di garantire un aumento di sicurezza, efficienza e, al contempo, una riduzione dei consumi e delle emissioni, con notevoli benefici a livello di impatto ambientale.
_85M2301.JPG
La conferma del Master, avvenuta durante un periodo socio-economico così incerto, è la riprova della volontà del Gruppo Merlo di investire sui giovani. Gli ingegneri, attraverso un processo di crescita e di lavoro in team, saranno chiamati ad acquisire competenze innovative e avanzate, in grado di rispondere alle sfide di un’industria manifatturiera globale in rapida evoluzione, e di conoscere a fondo le nuove tecnologie e gli strumenti abilitanti dell’Industria 4.0.
 
Durante l’evento, avvenuto seguendo rigorosamente le normative per il distanziamento e la sicurezza, la famiglia Merlo, rappresentata dal Presidente Amilcare Merlo e dagli Amministratori Delegati, Silvia, Andrea e Paolo Merlo; e i professori del Politecnico di Torino, per i quali ha parlato l’ing. Aurelio Somà, hanno espresso grande soddisfazione per questa rinnovata collaborazione.
Il Master di Alta Formazione, però, rappresenta solo un tassello all’interno di un progetto più ampio che si inscrive in una visione strategica di investimenti futuri. Gli investimenti degli ultimi anni, riguardanti il sito produttivo di San Defendente di Cervasca, e i numerosi progetti, sviluppati in collaborazione con scuole e università nazionali e internazionali, ne sono la dimostrazione. Nel solo 2019, infatti, più di 700 studenti e oltre 2000 professionisti sono entrati in contatto con una realtà industriale che, attraverso la ricerca e l’innovazione tecnologica, è proiettata verso la crescita e lo sviluppo nazionale e internazionale. Numeri che rendono il Centro di Formazione e Ricerca Merlo, premiato nel 2017 e nel 2019 come Centro Formazione Operatori dell’Anno, un’eccellenza a livello internazionale.