News

Un Merlo per raggiungere lo spazio profondo

10 giugno 2021

Un Roto scelto per la stazione Boolardy nel cuore del deserto australiano

Nati per operare in ogni condizione, i sollevatori telescopici Merlo non temono le sfide, neppure quelle più estreme.
 
Li abbiamo visti operare nel freddo estremo dell’Antartide, ma l’affidabilità e le prestazione garantite dai sollevatori Merlo consentono di lavorare con successo anche nel deserto australiano dove in estate la temperatura raggiunge i 45° centigradi all’ombra. 
Arrivando dall'alto vediamo stagliarsi queste enormi antenne bianche sullo sfondo di una terra rossa che ricorda la superficie marziana e che solo l'outback australiano sa offrire.
 
Qui un ROTO40.25MCSS da ben 13 anni effettua la manutenzione delle 36 antenne paraboliche disseminate sul territorio della Boolardy Station nella Contea di Murchison, in Western Australia, uno fra i radio osservatori astronomici più avanzati al mondo.
Livello 1.png
Livello 2.png
Livello 3.png
La stazione Boolardy ospita uno dei progetti più importanti e innovativi portati avanti dalla “Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation” più comunemente conosciuta come CSIRO, l’agenzia governativa australiana per la ricerca scientifica e da Askap.  
 
Queste antenne sono parte dell’ambizioso progetto d'indagine cosmica: un radio-telescopio che, interconnettendo migliaia fra paraboliche e antenne ad apertura varia, potrà produrre un'area di raccolta del segnale di un chilometro quadrato, da cui il nome Square Kilometer Array (Ska). Concepito per dare risposte a misteri tuttora insondabili sulla natura dell'Universo, questo imponente progetto scientifico internazionale coinvolge venti Paesi, tra cui Regno Unito, Australia, Sudafrica, Olanda, Italia, Cina e Nuova Zelanda.
 
Nonostante le condizioni estreme di lavoro il ROTO40.25MCSS consente il perfetto funzionamento delle antenne, grazie alla piattaforma porta persone e permette di gestire la logistica e la manutenzione della stazione stessa. L’affidabilità e la longevità di questo mezzo sono frutto del lavoro e della ricerca continui effettuati all’interno del Gruppo Merlo e del prezioso lavoro di assistenza fornito in loco da Motion Machinery. Nei giorni scorsi è stato effettuato il controllo periodico e Ollie, il tecnico di Motion Machinery ha viaggiato per ben 9 ore per raggiungere la stazione di Boolardy ed effettuare le operazioni necessarie per garantire al telescopico Rotativo Merlo ancora molti anni di servizio. 
La CSIRO gestisce dal suo Head Quarter di Canberra più di 50 siti in Australia, Francia, Cile e Stati Uniti, impiegando circa 5.500 persone.
La ricerca scientifica finanziata dal governo federale è iniziata in Australia 105 anni fa e tra gli sviluppi scientifici più importanti portati avanti dalla CSIRO possiamo annoverare l'invenzione della spettroscopia ad assorbimento atomico, l’ideazione di componenti essenziali della tecnologia Wi-Fi, lo sviluppo della prima banconota polimerica di successo commerciale, l'invenzione del repellente per insetti in Aerogard e l'introduzione di una serie di controlli biologici in Australia, come l'introduzione della mixomatosi e del calicivirus del coniglio per il controllo delle popolazioni di conigli.