News

I telescopici Merlo ti mettono le ali!

22 aprile 2021

Il museo dell’aviazione di Cracovia sceglie i sollevatori Merlo per una delicata installazione.

Non c’è bambino che non si emozioni guardando le strisce bianche in cielo e immaginando gli aeroplani in volo.  L’uomo ha da sempre il desiderio di volare, e ha cercato di replicare le ali degli uccelli per raggiungere il cielo, dai progetti di Leonardo da Vinci, fino all’invenzione dell’aereo.
 
Il Museo dell’Aviazione di Cracovia, creato nel 1964 nell’ex aeroporto militare di Rakowice-Czyżny,  è nato per raccontare questa affascinante storia che ha portato l’uomo a conquistare il cielo. All’interno del museo sono esposti alcuni degli aerei che hanno fatto la storia dell’aviazione, motori, componenti e materiale molto prezioso che rappresentano una delle collezioni più complete in Europa.
 
Per rendere l’esperienza del visitatore più immersiva e realistica, i curatori del museo hanno deciso di esporre tre modelli su apposite piattaforme studiate su misura. L’obiettivo era mostrarli come se fossero in volo, ricreando quello stupore e meraviglia che si ha quando li si osserva da terra librarsi in cielo. Per l’installazione si presentava però un problema abbastanza importante: come posizionare i tre aerei? Si tratta infatti di esemplari con oltre 80 anni, che non erano stati disegnati per essere sollevati e posizionarli a tre metri di altezza inclinati.
Livello 6.png
Livello 7.png
Livello 9.png
Livello 10.png
Livello 11.png
Quando l’azienda Power Solution, scelta perla delicata installazione si è rivolta a Mateco, il loro noleggiatore di fiducia, per capire quale mezzo fosse il più indicato per tale operazione, la risposta è stata immediata.
 
Semplice, i sollevatori telescopici Merlo, gli unici in grado di offrire portate elevati unite a un tale livello di precisione, facilità di manovra e dolcezza dei movimenti.
 
Per portare a termine le delicate operazioni sono stati necessari tre sollevatori scelti: un TF33.9, un P40.13 e un P40.17.
 
Dapprima uno dei sollevatori caricava sulle proprie forche una delle strutture. Una volta effettuata questa manovra, gli altri due telescopici Merlo vi posizionavano sopra l’aereo. Per tale motivo le 3 strutture sono state realizzate su misura delle forche Merlo in modo da essere movimentate alla perfezione.
 
Una volta che l’aereo era fissato sulla struttura, era necessaria una terza e ultima operazione, che era anche la più difficile in assoluto. I tre sollevatori Merlo hanno dovuto sollevare simultaneamente la struttura per poi posizionarla correttamente. Per tale operazione è stata fondamentale la precisione di manovra e la visibilità offerte dai telescopici Merlo che hanno permesso a 3 abili operatori di portare a termine il compito preservando i tre splendidi aerei.
 
È così che i sollevatori telescopici Merlo hanno permesso a queste tre preziose aeromobili di spiccare il volo per un’ultima volta.