La nostra storia si racconta con i risultati

La nostra storia

Innovatori da 50 anni

L’azienda Merlo nasce nel 1964, fondata da Amilcare e Natalina Merlo. I successi dapprima nazionali e poi internazionali portano ad una progressiva e costante crescita dell’azienda, che negli anni cresce e si sviluppa fino a trasformasi in un Gruppo. La Storia e l’esperienza sono valori fondamentali per il Gruppo Merlo. Le sue aziende sono infatti da un lato fortemente vocate all’innovazione, ma conservano e custodiscono al proprio interno l’esperienza ed il sapere creato negli anni.


1964 - Nasce la società Merlo

La tenacia ed il dinamismo imprenditoriale che avevano contraddistinto l’attività artigiana della famiglia Merlo fin dagli esordi vengono fatti propri da Natalina ed Amilcare Merlo i quali, nel 1964, costituiscono la società 
Merlo Spa.

Contemporaneamente avviano la costruzione del nuovo stabilimento di S. Defendente di Cervasca, alle porte di Cuneo: è l’inizio di un’entusiasmante fase di grande espansione produttiva e commerciale.


1964

1966 - DM e DBM, i primi dumper e le prime betoniere fuoristrada

Nel moderno insediamento di Cervasca viene subito avviata la produzione di dumper ed autobetoniere per il mercato delle costruzioni e già i primi risultati commerciali confermano la bontà delle scelte progettuali e costruttive fatte fin da subito: l’innovazione e la tecnologia sono coniugate insieme per offrire prodotti d’avanguardia.

L’adozione su entrambi i modelli di una innovativa ralla girevole di concezione Merlo segna l’inizio di un lungo percorso di ricerca e sviluppo tecnologico che continua tuttora.


1966

1981 - SM 30, il primo sollevatore telescopico

Il 1981 è una tappa fondamentale nella storia dell'azienda: viene presentato il primo sollevatore telescopico, il modello SM 30. É una macchina innovativa, realizzata su progetto esclusivo Merlo, che offre sia le prestazioni del carrello elevatore che la versatilità della gru idraulica a braccio telescopico.

Già sul primo modello vengono introdotte soluzioni tecniche e dispositivi d’avanguardia per l’epoca premiati dal grande successo di vendita (cabina arrotondata con finestrini curvi, traslazione laterale del braccio telescopico, doppia cerniera di articolazione del braccio, trasmissione idrostatica con trazione integrale permanente).


1981

1987 - PANORAMIC XS, una rivoluzione di portata mondiale

Il 1987 è l'anno chiave per l’espansione dell'azienda: viene presentato il primo sollevatore telescopico al mondo con motore laterale e braccio incernierato basso sulla parte posteriore del telaio. È il PANORAMIC XS, l’unico ad offrire la visibilità totale.

Il successo è immediato ed i volumi di vendita in crescita continua, tanto da permettere all'azienda di aumentare ulteriormente i già forti investimenti in Ricerca & Sviluppo e smarcarsi sempre di più dalla concorrenza.


1987

1991 - ROTO 25.11 XS, il primo sollevatore telescopico con torretta girevole

Un'ulteriore conferma della dinamicità e della volontà di innovare della Merlo giunge con la presentazione della nuova famiglia di sollevatori con torretta girevole, i ROTO, i primi al mondo ad offrire agli utilizzatori la possibilità di raggiungere ogni punto nell'arco di 360° senza dover riposizionare la macchina.


1991

1996 - TURBOFARMER, i primi sollevatori specializzati per l’impiego agricolo

La presentazione di una gamma specifica per l’impiego in agricoltura, caratterizzata da ben 7 modelli tutti omologabili come trattrice agricola, conferma la capacità della Merlo di anticipare le esigenze del mercato.


1996

2000 - Nasce il MULTIFARMER, il telescopico incontra il trattore agricolo 

Con la nascita del MULTIFARMER, frutto della continua ricerca tecnologica, viene ancora una volta confermata la supremazia Merlo nell’innovazione e nella ricerca.

Il MULTIFARMER è una macchina rivoluzionaria che solleva e trasporta carichi, aziona equipaggiamenti, lavora il terreno, traina rimorchi ed attrezzi e realizza anche le operazioni tipiche dei trattori agricoli: è un sistema di lavoro polivalente unico nel suo genere.


2000

2002 - CINGO, i trasportatori universali cingolati 

La Merlo si inserisce in un nuovo e promettente mercato, quello del trasporto di materiali su piccole distanze, presentando una gamma completa di macchine e di accessori per le movimentazioni più diverse.

L’adozione di dispositivi esclusivi valorizza fin da subito la polivalenza di questi trasportatori compatti che si impongono all’attenzione degli utilizzatori per le loro enormi potenzialità operative.


2002

2004 - L’innovazione nei sistemi di sospensione per sollevatori telescopici 

Un altro passo avanti sulla strada della ricerca tecnologica è segnato dai due innovativi sistemi di sospensione per sollevatori telescopici.

Il dispositivo B.S.S. (Boom Suspension System) permette di ammortizzare idraulicamente le forze che giungono al braccio telescopico.

Il sistema E.A.S. (Electronic Active Suspension) invece, agente sull’assale anteriore dei sollevatori PANORAMIC, è un vero e proprio sistema intelligente valorizzato da ammortizzatori idro-pneumatici che operano sia come sospensione attiva che come dispositivo per la correzione dell’inclinazione laterale del telaio.


2004

2005 - Nuova filiale Merlo in Australia 

Merlo Group Australia è la prima filiale fuori dall'Europa e nasce per essere più vicini ai molti clienti australiani.

Insediata in un nuovo complesso industriale a Perth, è il punto di riferimento per la commercializzazione, l'assistenza e la formazione tecnico-commerciale in tutto il paese.


2005

2005 - Nasce il Centro Formazione e Ricerca Macchine 

Realizzato su un area di 50.000 mq di cui oltre 2000 mq coperti, Il CFRM si propone come primo centro in Italia per la formazione ed addestramento dei conduttori di macchine ed attrezzature usate per il sollevamento di persone, materiali, macchine operatrici in genere e macchine agricole.


2005 2

2008 – Nasce MerloMobility 

É il nuovo sistema informatizzato per il monitoraggio delle flotte che consente di effettuare la radio-localizzazione Gps in tempo reale, di controllare i parametri di funzionamento più significativi, di ricevere e gestire gli allarmi e di inviare comandi per la gestione degli eventi.


2008

2009 – Il Gruppo Merlo presenta il nuovo Multifarmer 40.9 CS 

Il nuovo Multifarmer 40.9 CS, il grande trattore a braccio telescopico, testimonia la supremazia Merlo nell’innovazione tecnologica. Vero e proprio cavallo da tiro, nasce con l’obiettivo di esaltare il concetto di polivalenza nelle movimentazioni e nei sollevamenti aziendali e nelle lavorazioni in campo aperto, offrendo la stessa velocità e lo stesso impegno di un trattore agricolo, con in più il vantaggio di un braccio telescopico per movimentare carichi anche di 4 tonnellate ed operare a 9 metri di altezza.


2009

2010 - Introdotto l'innovativo sistema di trasmissione EPD (Eco Power Drive) 

Per rispondere ai nuovi requisiti di economicità di utilizzo e rispetto delle norme antinqui-namento sempre più severe, la società Merlo ha proseguito gli studi di ottimizzazione della trasmissione idrostatica abbandonando il sistema di gestione tradizionale (denominato automotive) percorrendo una nuova strada. L'innovazione che definisce un nuovo concetto di gestione della trasmissione passa attraverso un sistema idrostatico che offre importanti miglioramenti del rendimento globale della macchina senza penalizzare prestazioni, controllabilità e facilità di utilizzo. L'obiettivo si raggiunge attraverso un nuovo modo di gestione che diventa controllore unico di tutta la macchina, compreso il motore diesel.


2010 Epd

2010 - Hybrid Merlo, il primo sollevatore telescopico ibrido al mondo 

Farsi carico del benessere dell'ambiente è uno dei principi su cui si basa ogni seria attività imprenditoriale. La società Merlo dimostra con un risultato concreto la sua attenzione al tema ambientale, testimoniando la capacità e la volontà dell'azienda di fare significativi passi in avanti nelle tecnologie per la riduzione dell'inquinamento e del rumore.


2010 Hybrid

2011 - Merlo CDC (Controllo Dinamico del Carico), una vera e propria rivoluzione del concetto di sicurezza sui sollevatori telescopici frontali. 

Con il nuovo sistema avanzato Merlo CDC (Controllo Dinamico del Carico) la società Merlo compie un ulteriore passo avanti nel campo della sicurezza. I tecnici Merlo hanno saputo creare un sistema automatico di gestione dei parametri di stabilità della macchina che permette di ottenere il meglio delle prestazioni dai sollevatori telescopici. Il sistema Merlo CDC è stato inoltre sviluppato con lo scopo di valorizzare al meglio – puntando all'eccellenza - quanto prescritto dalla recente normativa EN 15000 sulla stabilità longitudinale dei sollevatori telescopici.


2011 Cdc

2012 – Presentata la nuova generazione di Multifarmer e Turbofarmer 

Il Turbofarmer 50.8 ed il nuovo Multifarmer 40.9 rivoluzionano il modo di realizzare i sollevatori telescopici introducendo importanti innovazioni progettuali e tecnologiche in diversi campi: la sicurezza, l’efficienza, la versatilità ed il comfort. 


2012 Multifarmer

2012 - Nuova filiale commerciale Merlo in Polonia.

La rete Merlo continua ad espandersi e strutturarsi: nasce la filiale Merlo Polska. Grazie a questa filiale il Gruppo Merlo crea un punto di riferimento per la Polonia e l’intera area geografica, mercati molto interessanti ed in forte crescita.

 

2013 – ll Gruppo Merlo continua a crescere 

Merlo continua ad investire nel proprio stabilimento di Cuneo che oggi conta con 220.000 metri quadrati coperti ed una superficie totale che supera i 300.000 metri quadrati.

Le nuove aree sono dotate di tecnologie produttive di ultima generazione per

aumentare la qualità del processo riducendo al contempo i tempi di lavorazione.


2013
2013 – Merlo presenta il P 40.7 Hybrid 

Con questo modello premiato all’Agritechnica di Hannover Merlo mostra l’evoluzione del telescopico ibrido, protetto da nuovi brevetti ed ora pronto per la produzione in serie. Questo modello assicura: prestazioni pari ad un telescopico tradizionale, riduzione dei consumi, riduzione della rumorosità e riduzione dell’inquinamento.


2013 Ibrido

 

 

 


 

 


 

 


 

 

 


AREA MULTIMEDIA

GALLERIA FOTOGRAFICA

Scopri il telescopico Merlo

GALLERIA VIDEO/MULTIMEDIA

Guarda i Video sul telescopico Merlo

VIRTUAL 3D EXPERIENCE

Scopri la nuova cabina del sollevatore telescopico Merlo

SAV SYSTEM

Vai al SAV SYSTEM

TORNA SU
<h1>Merlo</h1> &nbsp;è una realtà industriale italiana dinamica, all'avanguardia tecnologica, pienamente integrata ed a capitale esclusivamente privato per la produzione di <strong>sollevatori telescopici</strong>. Il <u>Gruppo Merlo</u> e profondamente radicato sul territorio ed investe ogni anno in modo importante nel suo unico stabilimento produttivo di S. Defendente di Cervasca, in provincia di Cuneo. Questa scelta strategica nasce dalla volontà di produrre un <h2>sollevatore telescopico</h2> &nbsp;di alta qualità- Si tratta di un Gruppo imprenditoriale affermato che può vantare una presenza di <em>Telescopici Agricoltura</em> su tutti i mercati mondiali ed è il punto di riferimento internazionale quando si parla di <h4>sollevatori telescopici</h4> . Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è costituito da aziende create per portare a termine un progetto ambizioso: realizzare <h5>Betoniere Autocaricanti</h5> &nbsp;e costruiti interamente in Italia. Una sfida vinta. Perché <strong>Merlo</strong> non è un “assemblatore” ma una realtà industriale estremamente verticalizzata che disegna, sviluppa e produce al suo interno il <u>sollevatore rotante</u>. Questo consente di trovare sempre la soluzione migliore per le esigenze dei clienti ottenendo <em>Trattore Telescopico</em> pensati e realizzati interamente in Italia. Il successo Merlo nel mondo nasce dalla capacità di sapere anticipare le esigenze dei mercati ed ogni macchina prodotta testimonia l’impegno dell’azienda nell’offrire ai propri clienti il meglio della tecnologia oggi disponibile, con la garanzia di cinquant’anni di esperienza in ricerca ed innovazione. Ed è proprio grazie alla ricerca, all’innovazione ed allo sviluppo continuo di nuovi prodotti che la società Merlo vuole rafforzare ulteriormente il proprio primato nelle tecnologie avanzate e nella qualità. Il <h2>Gruppo Merlo</h2> &nbsp;fondato nel 1964, ha oltre 1.200 dipendenti e la superficie coperta degli stabilimenti di Cuneo è di circa 220.000 metri quadri. Oltre il 90 % della produzione di <u>Macchine Agricole</u> viene esportato in tutto il mondo attraverso una rete commerciale articolata in 7 filiali ed oltre 600 concessionari. Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è il market leader nei <u><strong>sollevatori telescopici</strong></u> a torretta girevole e nei <h2>sollevatori telescopici</h2> &nbsp;a trasmissione idrostatica.