Per la Sicurezza

La Sicurezza è un tema molto importante per il Gruppo Merlo, che è da sempre impegnato per realizzare macchine più sicure e ha creato al proprio interno un Centro di Formazione (CFRM) accreditato presso la Regione Piemonte ed eroga corsi approvati dall’Inail DTS.

Sicurezza per Merlo significa ottimizzare le prestazioni delle macchine ed al contempo consentire all’operatore di operare in piena tranquillità e sicurezza.

Per questo sono numerose le tecnologie sviluppate e brevettate sulla gamma Merlo.

Con il sistema Merlo CDC la sicurezza è di serie per tutti

Con l'obiettivo di fornire il più alto livello di sicurezza de mercato, Merlo ha
introdotto un sistema che garantisce la sicurezza operativa:il Merlo Controllo Dinamico del Carico (Mcdc), che permette di andare oltre quanto richiesto dalla già severa normativa sulla sicurezza (En 15000) e garantisce al contempo prestazioni di alto profilo.

 Scopri l'MCDC

Cdc Small
   

M.C.S.S. - Il controllo continuo della stabilità inventato da Merlo

Quando si parla di sicurezza in quota, Merlo può vantare un sistema
esclusivo brevettato disponibile sui sollevatori ROTO dotati di torretta girevole in continuo: il sistema MCSS.

Il MERlin Continous Slew Safeti (MCSS) è un sistema informatizzato interamente concepito e realizzato all’interno del Gruppo Merlo per il controllo continuo della stabilità della macchina durante le fasi di lavoro. Questo sistema offre vantaggi esclusivi che consentono alla gamma MCSS di operare nella massima efficienza in ogni condizione operativa.

Scopri il sistema MCSS


Merlin Small
   

Merlo inventa il telescopico moderno

Merlo è diventato sinonimo di innovazione e sicurezza dal 1987, anno in cui presento il primo sollevatore telescopico a visibilità totale Panoramic. Questo design rivoluzionò il mercato dei sollevatori telescopici creando uno standard costruttivo che ancora oggi è adottato da tutti i costruttori del settore

1987
   

 

La cintura d’acciaio Merlo

Elemento inconfondibile dei sollevatori Merlo è la “cintura d’acciaio” he circonda integralmente il telaio dei telescopici. Un concetto costruttivo ancora oggi unico nel mercato che consente di eliminare le pesanti ed ingombranti zavorre posteriori presenti sui telescopici tradizionali ottenendo mezzi più compatti e maneggevoli. 

Cintura Small
   
   

 

Cdc

 

Con il sistema Merlo CDC la sicurezza è di serie per tutti

 La sicurezza continua ad essere uno degli obiettivi primari per Merlo e l’M CDC, ora di serie su gran parte della gamma Merlo, introduce un approccio completamente nuovo al controllo della sicurezza operativa.  Il sistema identifica il peso e la posizione del carico sollevato e li introduce in una diagramma di carico virtuale calcolando l’indice di stabilità. Come l’indice cresce, segnali visivi ed acustici avvisano l’operatore dell’approcciarsi del limite di sicurezza.

Una volta che si è raggiunto tale limite, il sistema impedisce automaticamente i movimenti aggravanti impedendo così il ribaltamento e consentendo al contempo all’operatore di rientrare nei parametri di sicurezza.

Il sistema è stato sviluppato con lo scopo di coniugare le prescrizioni della normativa EN 15000 nel campo della sicurezza con le prestazioni di alto livello che da sempre caratterizzano i telescopici Merlo. Il risultato è a dir poco sbalorditivo, il sistema garantisce un livello di sicurezza unico nella categoria mantenendo al contempo le prestazioni garantite dai telescopici prima dell’avvento della normativa.

L’M CDC permette al telescopico di riconoscere in modo automatico l’attrezzatura nel momento in cui questa viene agganciata al telescopico ricalcolando i parametri di sicurezza garantendo così la massima sicurezza in ogni operazione. Un pratico schermo posto in cabina mostra all’operatore in ogni istante i parametri operativi e di sicurezza più importanti.

 

  • Sistema “stato dell’arte”: prestazioni senza confronti e superiore alle norme EN15000
  • Coperto da tre brevetti internazionali: soluzioni originali Merlo meritevoli di essere protette.
  • Attrezzature Merlo dotate di riconoscimento automatico del carico. Più garanzia operativa e funzionale.
  • Sensore dell’attrezzo: la centralina di istalla il diagramma di carico per la massima sicurezza operativa
  • Display: mostrati i parametri principali in tempo reale. L’operatore può prendere decisioni immediate.
  • Interfaccia utente intuitiva: il semaforo avvisa lo stato di sicurezza, con un colpo d’occhio.
  • Attrezzature spurie: selezione manuale delle attrezzature prive di sensore. Maggiore versatilità.
  • Pesatura: rileva e memorizza il carico movimentato, visualizza il consuntivo del lavoro eseguito.
  • Possibilità di tarare l’attrezzo: maggiore semplicità nell’utilizzo ed efficacia.

 

Torna su

 

 

Merlin 

 

 

M.C.S.S. - Il controllo continuo della stabilità inventato da Merlo.

I sollevatori ROTO dotati di torretta girevole in continuo dispongono di un rivoluzionario sistema informatizzato per il controllo continuo della stabilità della macchina durante le fasi di lavoro.

Quando la macchina opera su stabilizzatori, il sistema di controllo continuo della stabilità (MCSS – Merlin Continuous Slew Safety) misura e controlla in tempo reale le forze che agiscono su ognuno dei quattro piedi stabilizzatori.

Con questi valori il sistema calcola automaticamente la posizione del centro di gravità complessivo rispetto agli appoggi e decide, in funzione della posizione del baricentro in quel dato momento, se la condizione di stabilità è garantita o meno, bloccando in questa seconda evenienza tutti i movimenti aggravanti.

L'algoritmo di calcolo è valido qualunque sia la geometria della pianta di appoggio al suolo. In questo modo l'operatore può posizionare gli stabilizzatori in funzione delle esigenze operative con la certezza che il diagramma di carico sarà dinamicamente ed automaticamente adattato alla scelta effettuata.

Sicurezza totale

La verifica della condizione di stabilità della macchina è automatica e continua, lasciando libero l’operatore di concentrarsi appieno sulle fasi di lavoro.

Piena affidabilità

La creazione “dinamica” dell’inviluppo di carico in funzione della posizione del baricentro complessivo permette di operare in piena sicurezza in tutte le condizioni.

Grande polivalenza

Rendere pienamente operativa la macchina con una geometria di appoggio al suolo non convenzionale non è più un problema: qualunque sia il poligono di appoggio il sistema crea automaticamente un inviluppo di movimentazione “virtuale” all’interno del quale è garantita la piena operatività della macchina.

 Torna su

 

 Cintura 

La cintura d’acciaio Merlo.

 

Elemento inconfondibile dei sollevatori Merlo è la “cintura d’acciaio” che circonda integralmente il telaio dei telescopici.

È un tondo di acciaio pieno di 7 centimetri di diametro, piegato a freddo con una tecnologia esclusiva. Parte integrante del telaio, riveste una fondamentale funzione strutturale ma è anche un solido ed originale elemento di protezione contro gli urti ed i danneggiamenti.

I tentativi di imitazione sono numerosi: tutti sono però finalizzati ad un risultato semplicemente estetico, non certamente strutturale o di sostanza.

Protezione totale

È una fantastica protezione contro gli urti ed i danneggiamenti.

Grande stabilità

Abbassa in modo sensibile il baricentro della macchina rendendola così molto più stabile in ogni condizione di lavoro e trasferimento.

Grande guidabilità su strada

Evita il ricorso a contrappesi o zavorre posteriori rendendo così estremamente confortevole la marcia su strada, senza beccheggi anche alla massima velocità.

Torna su 

 

 


AREA MULTIMEDIA

GALLERIA FOTOGRAFICA

Scopri il telescopico Merlo

GALLERIA VIDEO/MULTIMEDIA

Guarda i Video sul telescopico Merlo

VIRTUAL 3D EXPERIENCE

Scopri la nuova cabina del sollevatore telescopico Merlo

SAV SYSTEM

Vai al SAV SYSTEM

TORNA SU
<h1>Merlo</h1> &nbsp;è una realtà industriale italiana dinamica, all'avanguardia tecnologica, pienamente integrata ed a capitale esclusivamente privato per la produzione di <strong>sollevatori telescopici</strong>. Il <u>Gruppo Merlo</u> e profondamente radicato sul territorio ed investe ogni anno in modo importante nel suo unico stabilimento produttivo di S. Defendente di Cervasca, in provincia di Cuneo. Questa scelta strategica nasce dalla volontà di produrre un <h2>sollevatore telescopico</h2> &nbsp;di alta qualità- Si tratta di un Gruppo imprenditoriale affermato che può vantare una presenza di <em>Telescopici Agricoltura</em> su tutti i mercati mondiali ed è il punto di riferimento internazionale quando si parla di <h4>sollevatori telescopici</h4> . Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è costituito da aziende create per portare a termine un progetto ambizioso: realizzare <h5>Betoniere Autocaricanti</h5> &nbsp;e costruiti interamente in Italia. Una sfida vinta. Perché <strong>Merlo</strong> non è un “assemblatore” ma una realtà industriale estremamente verticalizzata che disegna, sviluppa e produce al suo interno il <u>sollevatore rotante</u>. Questo consente di trovare sempre la soluzione migliore per le esigenze dei clienti ottenendo <em>Trattore Telescopico</em> pensati e realizzati interamente in Italia. Il successo Merlo nel mondo nasce dalla capacità di sapere anticipare le esigenze dei mercati ed ogni macchina prodotta testimonia l’impegno dell’azienda nell’offrire ai propri clienti il meglio della tecnologia oggi disponibile, con la garanzia di cinquant’anni di esperienza in ricerca ed innovazione. Ed è proprio grazie alla ricerca, all’innovazione ed allo sviluppo continuo di nuovi prodotti che la società Merlo vuole rafforzare ulteriormente il proprio primato nelle tecnologie avanzate e nella qualità. Il <h2>Gruppo Merlo</h2> &nbsp;fondato nel 1964, ha oltre 1.200 dipendenti e la superficie coperta degli stabilimenti di Cuneo è di circa 220.000 metri quadri. Oltre il 90 % della produzione di <u>Macchine Agricole</u> viene esportato in tutto il mondo attraverso una rete commerciale articolata in 7 filiali ed oltre 600 concessionari. Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è il market leader nei <u><strong>sollevatori telescopici</strong></u> a torretta girevole e nei <h2>sollevatori telescopici</h2> &nbsp;a trasmissione idrostatica.