MERLO PREMIATO AL SIMA 2015

01 dicembre 2014

SUCCESSO PER L’INNOVATIVO SISTEMA MERLO TSS 2015 Lo Stand

Il Gruppo Merlo sarà presente all’edizione 2015 del SIMA di Parigi (HALL 7) con novità su tutta la gamma che incrementano ulteriormente il livello di contenuti tecnologici e di prestazioni dei suoi prodotti.

La nuova gamma agricola lancia un messaggio molto chiaro per il mercato: sicurezza, comfort e riduzione dei consumi, da sempre valori fondamentali per i prodotti Merlo, saranno ancora più al centro dell’offerta dell’azienda Italiana leader tecnologico nel sollevamento e nella logistica.
Proprio nel campo della sicurezza, Merlo ha ricevuto un importante riconoscimento dalla commissione del Sima: il sistema Merlo Transversal Stability System (MTSS) ha ricevuto infatti la citazione per il Sima International Award.
La sicurezza è da sempre un elemento fondamentale per il Gruppo Merlo e cià oggi i Telescopici Merlo sono muniti del sistema MCDC (Merlo Controllo Dinamico del Carico), il più evoluto sistema di gestione della sicurezza dinamica del mezzo disponibile sul mercato. Questo sistema integra il riconoscimento inotlre al constrollo dei parametri operativi il riconoscimento automatico dell’attrezzatura, la pesatura del carico, la regolazione della velocità del braccio in funzione dell’attrezzo utilizzato ed è quindi una soluzione che va al di là della EN15000.
Il nuovo sistema MTSS è completamente integrato con il sistema MCDC e rappresenta un importante passo avanti per la sicurezza dei sollevatori telescopici. Questa nuova tecnologia Merlo, consente di monitorare e garantire la stabilità laterale del mezzo innalzando di fatto il livello di sicurezza dei telescopici Merlo e segnando così un altro passo avanti in questo campo rispetto ai principali costruttori.

Tutti gli altri sistemi di sicurezza sul mercato dei telescopici, infatti, sono progettati per garantire unicamente la stabilità anteriore del veicolo. Grazie al nuovo sistema MTSS, il Gruppo Merlo intende fornire una sicurezza a 360 gradi, integrando la gestione della stabilità longitudinale con quella di laterale. Il cuore del sistema consiste in un’unità di controllo elettronico in grado di determinare la soglia di stabilità della macchina sulla base informazioni raccolte da:

  • sistema geometrico del braccio
  • sistema di pesatura
  • sistema di riconoscimento dell’attrezzaura
  • un sistema di rilevamento della stabilità (longitudinale e trasversale)

 

 

A seconda della posizione geometrica del braccio, il carico sollevato e l’attrezzatura utilizzata, il sistema informa l’operatore della limite di sicurezza di funzionamento.
Sulla base di queste informazioni, il sistema può calcolare - in modo dinamico - le contizioni operative longitudinali e trasversali in cui il sollevatore telescopico può funzionare senza che la sua stabilità diventare compromessa.
Quando si raggiunge tale soglia, gli indicatori in cabina (semaforo e display) ed il cicalino informano l’operatore che il veicolo non può più funzionare in condizioni di sicurezza.
Si tratta di un feedback continuo non solo sulla stabilità del mezzo ma che fornisce anche informazioni supplementari come appunto la pesatura. A questa funzione poi integra nello schermo su plancia la visualizzazione delle immagini provenienti dalle telecamere disponibili come opzionali.

TORNA SU
<h1>Merlo</h1> &nbsp;è una realtà industriale italiana dinamica, all'avanguardia tecnologica, pienamente integrata ed a capitale esclusivamente privato per la produzione di <strong>sollevatori telescopici</strong>. Il <u>Gruppo Merlo</u> e profondamente radicato sul territorio ed investe ogni anno in modo importante nel suo unico stabilimento produttivo di S. Defendente di Cervasca, in provincia di Cuneo. Questa scelta strategica nasce dalla volontà di produrre un <h2>sollevatore telescopico</h2> &nbsp;di alta qualità- Si tratta di un Gruppo imprenditoriale affermato che può vantare una presenza di <em>Telescopici Agricoltura</em> su tutti i mercati mondiali ed è il punto di riferimento internazionale quando si parla di <h4>sollevatori telescopici</h4> . Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è costituito da aziende create per portare a termine un progetto ambizioso: realizzare <h5>Betoniere Autocaricanti</h5> &nbsp;e costruiti interamente in Italia. Una sfida vinta. Perché <strong>Merlo</strong> non è un “assemblatore” ma una realtà industriale estremamente verticalizzata che disegna, sviluppa e produce al suo interno il <u>sollevatore rotante</u>. Questo consente di trovare sempre la soluzione migliore per le esigenze dei clienti ottenendo <em>Trattore Telescopico</em> pensati e realizzati interamente in Italia. Il successo Merlo nel mondo nasce dalla capacità di sapere anticipare le esigenze dei mercati ed ogni macchina prodotta testimonia l’impegno dell’azienda nell’offrire ai propri clienti il meglio della tecnologia oggi disponibile, con la garanzia di cinquant’anni di esperienza in ricerca ed innovazione. Ed è proprio grazie alla ricerca, all’innovazione ed allo sviluppo continuo di nuovi prodotti che la società Merlo vuole rafforzare ulteriormente il proprio primato nelle tecnologie avanzate e nella qualità. Il <h2>Gruppo Merlo</h2> &nbsp;fondato nel 1964, ha oltre 1.200 dipendenti e la superficie coperta degli stabilimenti di Cuneo è di circa 220.000 metri quadri. Oltre il 90 % della produzione di <u>Macchine Agricole</u> viene esportato in tutto il mondo attraverso una rete commerciale articolata in 7 filiali ed oltre 600 concessionari. Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è il market leader nei <u><strong>sollevatori telescopici</strong></u> a torretta girevole e nei <h2>sollevatori telescopici</h2> &nbsp;a trasmissione idrostatica.