Da Parigi a Nizza… passando dalla Merlo

16 luglio 2017

Il 22 Giugno 250 ciclisti francesi sono stati ospiti al Centro di Formazione e Ricerca Merlo

La passione è da sempre uno dei motori che permette di raggiungere traguardi straordinari in tutti i campi. Questa è una delle carte vincenti che ha permesso al Gruppo Merlo di diventare leader tecnologico e un punto di rifermento internazionale del proprio settore. La stessa passione che anima molti sportivi che dalla primavera all’autunno inoltrato salgono in bici ogni volta che ne hanno la possibilità per poter
macinare chilometri in libertà. Ogni chilometro, ogni salita sono insieme una conquista e un punto di partenza in una sfida continua contro se stessi.
Per questa ragione quando l’associazione ciclistica dilettantistica AAOC (Airport Association Olympique Cycliste) ha contattato il Gruppo Merlo chiedendo ospitalità per la tappa del 22 giugno della Parigi Nizza, l’adesione è stata immediata. Si tratta di una corsa storica, giunta alla diciottesima edizione, che raggruppa corridori non professionisti provenienti da tutta la Francia. L’edizione 2017 ha visto 250 ciclisti prendere parte alle 10 tappe con 1500 km percorsi e un dislivello totale affrontato di 27.500 metri.
Il Gruppo Merlo è stato scelto come tappa di raggruppamento per i 250 ciclisti, per permettere al gruppo di ricompattarsi e poi proseguire compatto in parata fino a Piazza Galimberti.

Per l’occasione il Cfrm si è attrezzato con gazebo, fontane, punto ristoro e un’area relax dove i primi corridori hanno potuto rinfrescarsi e riposare in attesa dell’arrivo dei compagni di avventura. Per dare ombra a tutti i partecipanti sono stati utilizzati sollevatori telescopici impiegati in una tanto inusuale quanto gradita nuova applicazione: il reggi tenda.
I sei sollevatori sono stati infatti impiegati per sostenere e tenere in tensione 2 teloni
creando così un’ampia area ombreggiata dove sono state sistemate le panchine per
i ciclisti in attesa.
Viste le elevate temperature registrate, i corridori hanno molto gradito l’accoglienza
ricevuta che ha permesso loro di trascorrere in modo piacevole e rilassante le due ore di
attesa per l’arrivo degli ultimi atleti.
A fine evento l’organizzatore, André Leroux, ha voluto premiare il Cav. Merlo con una targa
celebrativa dell’evento per l’accoglienza e il supporto ricevuto.
Un sentito ringraziamento al personale del CFRM e ai volontari dell’Associazione Merlo Group che hanno reso possibile il successo dell’evento grazie al loro lavoro sotto il sole cocente di quei giorni.

TORNA SU
<h1>Merlo</h1> &nbsp;è una realtà industriale italiana dinamica, all'avanguardia tecnologica, pienamente integrata ed a capitale esclusivamente privato per la produzione di <strong>sollevatori telescopici</strong>. Il <u>Gruppo Merlo</u> e profondamente radicato sul territorio ed investe ogni anno in modo importante nel suo unico stabilimento produttivo di S. Defendente di Cervasca, in provincia di Cuneo. Questa scelta strategica nasce dalla volontà di produrre un <h2>sollevatore telescopico</h2> &nbsp;di alta qualità- Si tratta di un Gruppo imprenditoriale affermato che può vantare una presenza di <em>Telescopici Agricoltura</em> su tutti i mercati mondiali ed è il punto di riferimento internazionale quando si parla di <h4>sollevatori telescopici</h4> . Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è costituito da aziende create per portare a termine un progetto ambizioso: realizzare <h5>Betoniere Autocaricanti</h5> &nbsp;e costruiti interamente in Italia. Una sfida vinta. Perché <strong>Merlo</strong> non è un “assemblatore” ma una realtà industriale estremamente verticalizzata che disegna, sviluppa e produce al suo interno il <u>sollevatore rotante</u>. Questo consente di trovare sempre la soluzione migliore per le esigenze dei clienti ottenendo <em>Trattore Telescopico</em> pensati e realizzati interamente in Italia. Il successo Merlo nel mondo nasce dalla capacità di sapere anticipare le esigenze dei mercati ed ogni macchina prodotta testimonia l’impegno dell’azienda nell’offrire ai propri clienti il meglio della tecnologia oggi disponibile, con la garanzia di cinquant’anni di esperienza in ricerca ed innovazione. Ed è proprio grazie alla ricerca, all’innovazione ed allo sviluppo continuo di nuovi prodotti che la società Merlo vuole rafforzare ulteriormente il proprio primato nelle tecnologie avanzate e nella qualità. Il <h2>Gruppo Merlo</h2> &nbsp;fondato nel 1964, ha oltre 1.200 dipendenti e la superficie coperta degli stabilimenti di Cuneo è di circa 220.000 metri quadri. Oltre il 90 % della produzione di <u>Macchine Agricole</u> viene esportato in tutto il mondo attraverso una rete commerciale articolata in 7 filiali ed oltre 600 concessionari. Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è il market leader nei <u><strong>sollevatori telescopici</strong></u> a torretta girevole e nei <h2>sollevatori telescopici</h2> &nbsp;a trasmissione idrostatica.