AGRITECHNICA 2013: MERLO INSIGNITO DI DUE PRESTIGIOSI PREMI

30 ottobre 2013

Un grande risultato nella più importante fiera agricola del 2013

Un risultato eccezionale, mai raggiunto prima da un costruttore di sollevatori telescopici.

Merlo ha infatti ricevuto due prestigiosi premi alla fiera internazionale dell'agricoltura Agritechnica di Hannover.

Al sollevatore telescopico Merlo 40.7 Ibrido è stata conferita la medaglia d’oro da parte della commissione di esperti indipendente per l’innovazione agricola. L’annuncio è stato dato dall’Organizzazione tedesca per l’agricoltura DLG (Deutschen Landwirtschaftsgesellschaft ).

Il Multifarmer 40.9 , unico telescopico ad essere scelto da una delle più importanti società multimediali tedesche DLV (Deutscher Landwirtschaftsverlag GmbH), a partecipare ad una campagna multimediale della durata di 12 mesi denomintata: Meilsteine der Landtechnick "Pietre miliari della tecnologia delle macchine agricole" (dodici mesi, dodici produttori, dodici temi, dodici pagine di calendario). Il Multifarmer 40.9 sarà esposto nell’area Agritechinca dedicata: Hall 7, Stand A 24

L’Ibrido Melo è stato scelto tra oltre 400 candidati al premio per l’innovazione tecnica per la sua praticità, risparmio energetico e sistema per la riduzione delle emissioni inquinanti. Secondo la commissione indipendente l’Ibrido Merlo interpreta in modo eccellente l’evoluzione della meccanica agricola moderna. La medaglia d’oro rappresenta il secondo riconoscimento ottenuto da un prodotto Merlo all’Agritechnica, la prima medaglia d’argento, infatti, era stata conferita nel 2001 al Multifarmer 30.6.
La medaglia d’oro giunge all’alba del 50° anniversario della fondazione del Gruppo Merlo, avvenuta nel 1964.
Il caricatore telescopico Ibrido 40.7 sarà mostrato allo stand Merlo e sarà equipaggiato di un sistema ad architettura di tipo parallelo, brevettata da Merlo. L’obiettivo Merlo è di rendere disponibile sul mercato un sollevatore telescopico Ibrido, dotato di un sistema elettroidraulico e motore diesel.
Il sistema ibrido offre un alto livello di versatilità che consente l’impiego in spazi aperti e chiusi:

- Spazi chiusi “Indoors”: Serre, allevamenti di bestiame, e processi di lavorazione del cibo.

- Spazi aperti “Outdoors”: Per qualsiasi applicazione, in quanto può lavorare al 100% in modo elettrico e ibrido.
I relativi vantaggi possono essere così riassunti:

- Assicura le medesime prestazioni di un altro telescopico Merlo di tipo convenzionale

 

- Riduce i consumi di combustibile

- Riduce il livello di rumorosità

- Riduce il livello di emissioni inquinanti

 

L’Ibrido 40.7 è equipaggiato di un motore diesel di 56kW, in luogo di 100kW o più di modelli convenzionali. Pertanto
non richiede istallazioni di post trattamento ad urea. Consente l’impiego nella modalità 100% elettrica per lavorazioni al
chiuso “indoors” con eccellenti livelli di autonomia:

- 4 ore in modalità Eco

- 2 ore in modalità 100% elettrica

L’Ibrido è stato concepito secondo uno schema modulare per consentire di essere integrato sulle famiglie di prodotto
Merlo e consentire l’istallazione di questa applicazione anche a futuri prodotti Merlo.

TORNA SU
<h1>Merlo</h1> &nbsp;è una realtà industriale italiana dinamica, all'avanguardia tecnologica, pienamente integrata ed a capitale esclusivamente privato per la produzione di <strong>sollevatori telescopici</strong>. Il <u>Gruppo Merlo</u> e profondamente radicato sul territorio ed investe ogni anno in modo importante nel suo unico stabilimento produttivo di S. Defendente di Cervasca, in provincia di Cuneo. Questa scelta strategica nasce dalla volontà di produrre un <h2>sollevatore telescopico</h2> &nbsp;di alta qualità- Si tratta di un Gruppo imprenditoriale affermato che può vantare una presenza di <em>Telescopici Agricoltura</em> su tutti i mercati mondiali ed è il punto di riferimento internazionale quando si parla di <h4>sollevatori telescopici</h4> . Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è costituito da aziende create per portare a termine un progetto ambizioso: realizzare <h5>Betoniere Autocaricanti</h5> &nbsp;e costruiti interamente in Italia. Una sfida vinta. Perché <strong>Merlo</strong> non è un “assemblatore” ma una realtà industriale estremamente verticalizzata che disegna, sviluppa e produce al suo interno il <u>sollevatore rotante</u>. Questo consente di trovare sempre la soluzione migliore per le esigenze dei clienti ottenendo <em>Trattore Telescopico</em> pensati e realizzati interamente in Italia. Il successo Merlo nel mondo nasce dalla capacità di sapere anticipare le esigenze dei mercati ed ogni macchina prodotta testimonia l’impegno dell’azienda nell’offrire ai propri clienti il meglio della tecnologia oggi disponibile, con la garanzia di cinquant’anni di esperienza in ricerca ed innovazione. Ed è proprio grazie alla ricerca, all’innovazione ed allo sviluppo continuo di nuovi prodotti che la società Merlo vuole rafforzare ulteriormente il proprio primato nelle tecnologie avanzate e nella qualità. Il <h2>Gruppo Merlo</h2> &nbsp;fondato nel 1964, ha oltre 1.200 dipendenti e la superficie coperta degli stabilimenti di Cuneo è di circa 220.000 metri quadri. Oltre il 90 % della produzione di <u>Macchine Agricole</u> viene esportato in tutto il mondo attraverso una rete commerciale articolata in 7 filiali ed oltre 600 concessionari. Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è il market leader nei <u><strong>sollevatori telescopici</strong></u> a torretta girevole e nei <h2>sollevatori telescopici</h2> &nbsp;a trasmissione idrostatica.