Merlo riceve il prestigioso premio Inel d’Or

03 settembre 2012

Il sistema Merlo CDC premiato dal Gruppo Editoriale France Agricole

Il Gruppo Merlo ha ricevuto nei giorni scorsi in occasione del salone Space di Renens, in Francia, il prestigioso riconoscimento Inel d’Or, attribuito dalla giuria tecnica composta dal comitato di redazione del Gruppo France Agricole , il più importante gruppo editoriale d’Europa, che ogni anno premia le migliori novità in campo agricolo La giuria ha valutato le novità presentate in 6 campi specifici: la nutrizione animale, gli strumenti per l’alimentazione, la salute degli animali, i servizi ed i mezzi agricoli. Il Gruppo Merlo è stato premiato per aver realizzato la più importante innovazione mondiale dell’anno nel campo della meccanizzazione agricola:il nuovo sistema Merlo Cdc (Controllo Dinamico del Carico).

Si tratta di un riconoscimento importante mai conseguito fino ad oggi dall’azienda che sottolinea ancora una volta gli enormi passi avanti compiuti dal Gruppo Merlo nel campo della sicurezza e delle prestazioni. La necessità di lavorare in sicurezza e quella di avere macchine sempre più prestanti sono spesso viste come difficili da conciliare e la sicurezza è sovente vista come un ostacolo per la produttività. Il sistema Cdc riesce invece a conciliare i due aspetti.

La sicurezza sul posto di lavoro è diventato uno dei temi più importanti in questi anni. Dal 2010 è in vigore la normativa europea EN 15000 che regolamenta i parametri di sicurezza che devono avere i sollevatori telescopici. La normativa regola in particolare la velocità di movimento del braccio, limitandola in alcune situazioni. Questa normativa se da un lato garantisce un alto livell odi sicurezza, dall’altro limita le prestazioni dei sollevatori telescopici di oggi rispetto a quelli antecedenti la normativa.

Il Gruppo Merlo ha investito per cercare una soluzione che potesse conciliare i nuovi limiti imposti dalla normativa con le prestazioni che si avevano in precedenza. Il nuovo sistema Merlo Cdc è il frutto di questa ricerca e non solo ha raggiunto lo scopo prefisso, ma ha superato le aspettative aumentando il livello di sicurezza introdotto dalla normativa fornendo al contempo le prestazioni richieste.

Il sistema controlla e gestisce tutti i parametri di sicurezza riportandoli sullo schermo posto in cabina permettendo così all’operatore di avere sotto controllo in ogni istante i margini di sicurezza di cui dispone. Il Cdc è inoltre in grado di riconoscere in modo automatico le diverse attrezzature che si possono montare sul braccio. Questo consente una ancora maggiore precisione nel calcolo dei parametri di sicurezza e della macchina e dell’attrezzatura. Permettendo così di tarare il sistema sulle condizioni reali di sicurezza e di sfruttare tutto il potenziale della macchina in ogni istante.

Queste le motivazioni espresse dalla giuria: “Abbiamo voluto premiare un elemento di sicurezza per le attrezzature intercambiabili spesso utilizzate da diversi operatori. Con questo controllo dinamico della carica l’operatore visualizza costantemente l’indice di stabilità della macchina sullo schermo ed è così informato del margine di sicurezza di cui dispone. Questo è un aiuto alla guida davvero interessante.

Inoltre, questo sistema integra il riconoscimento automatico dell'attrezzatura che si connette al braccio telescopico. Sullo schermo in cabina del sistema CDC, l'operatore è a conoscenza del peso netto dei carichi trasportati e può visualizzare fino a venti differenti pesature consecutive.

TORNA SU
<h1>Merlo</h1> &nbsp;è una realtà industriale italiana dinamica, all'avanguardia tecnologica, pienamente integrata ed a capitale esclusivamente privato per la produzione di <strong>sollevatori telescopici</strong>. Il <u>Gruppo Merlo</u> e profondamente radicato sul territorio ed investe ogni anno in modo importante nel suo unico stabilimento produttivo di S. Defendente di Cervasca, in provincia di Cuneo. Questa scelta strategica nasce dalla volontà di produrre un <h2>sollevatore telescopico</h2> &nbsp;di alta qualità- Si tratta di un Gruppo imprenditoriale affermato che può vantare una presenza di <em>Telescopici Agricoltura</em> su tutti i mercati mondiali ed è il punto di riferimento internazionale quando si parla di <h4>sollevatori telescopici</h4> . Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è costituito da aziende create per portare a termine un progetto ambizioso: realizzare <h5>Betoniere Autocaricanti</h5> &nbsp;e costruiti interamente in Italia. Una sfida vinta. Perché <strong>Merlo</strong> non è un “assemblatore” ma una realtà industriale estremamente verticalizzata che disegna, sviluppa e produce al suo interno il <u>sollevatore rotante</u>. Questo consente di trovare sempre la soluzione migliore per le esigenze dei clienti ottenendo <em>Trattore Telescopico</em> pensati e realizzati interamente in Italia. Il successo Merlo nel mondo nasce dalla capacità di sapere anticipare le esigenze dei mercati ed ogni macchina prodotta testimonia l’impegno dell’azienda nell’offrire ai propri clienti il meglio della tecnologia oggi disponibile, con la garanzia di cinquant’anni di esperienza in ricerca ed innovazione. Ed è proprio grazie alla ricerca, all’innovazione ed allo sviluppo continuo di nuovi prodotti che la società Merlo vuole rafforzare ulteriormente il proprio primato nelle tecnologie avanzate e nella qualità. Il <h2>Gruppo Merlo</h2> &nbsp;fondato nel 1964, ha oltre 1.200 dipendenti e la superficie coperta degli stabilimenti di Cuneo è di circa 220.000 metri quadri. Oltre il 90 % della produzione di <u>Macchine Agricole</u> viene esportato in tutto il mondo attraverso una rete commerciale articolata in 7 filiali ed oltre 600 concessionari. Il <strong>Gruppo Merlo</strong> è il market leader nei <u><strong>sollevatori telescopici</strong></u> a torretta girevole e nei <h2>sollevatori telescopici</h2> &nbsp;a trasmissione idrostatica.